SheInside

 Sheinside - Your Online Fashion Wardrobe

mercoledì 30 maggio 2012

Gli abiti delle dive con lo spacco mozzafiato che fa discutere (da Repubblica D)

imagebam.com
Oramai è sempre più frequente sui red carpet ammirare abiti con scollature vertiginose da mozzafiato e profonde sul fianco, accanto al seno, sovente accompagnate da uno scollo a V 'da urlo' per un effetto "peplo". Ma proprio mentre tutte le celebrities li scelgono questi abiti mozzafiato diventano un caso. "Scollature di questo genere possono essere eleganti?", si chiede la stampa internazionale. La risposta sottintesa è "no" perché bisogna ammettere che anche quando è indossata da regine dell'eleganza come Nicole Kidman o Gwyneth Paltrow l'effetto è sempre eccessivo. Rischioso, sul piano del buon gusto. Questo genere di vestito lascia infatti ben poco all'immaginazione, e va gestito con attenzione per non cadere nel volgare.
fonte: http://d.repubblica.it/rubriche/people-gossip/2012/05/29/foto/scollature_dive-1054186/12/
Image and video hosting by TinyPic

martedì 29 maggio 2012

Premiati giovani creatori di lingerie in Giappone (da Repubblica D)

imagebam.com
Ecco "Triumph Inspiration Award 2012", ovvero un premio dedicato agli studenti di moda che disegnano le linee di abbigliamento intimo più innovative e coinvolgenti. Il concorso adesso fa tappa in Giappone: ecco le immagini delle creazioni vincitrici. In ottobre 2012, a Shangai, si terrà la finale mondiale della competizione. Gli studenti internazionali dell'istituto di moda del Giappone hanno partecipato al concorso indetto da Triumph per creare nuovi modelli di lingerie. I, completo di Aya Furuya, turco, denominato "Junction" è risultato il vincitore del sensuale premio.
fonte: http://d.repubblica.it/argomenti/2012/05/29/foto/lingerie_award-1053128/1/
Image and video hosting by TinyPic

lunedì 28 maggio 2012

Riassunto serie tv 'FRINGE', puntate 2x03-2x04-2x05-2x06-2x07

2X03 FRACTURE - La puntata ruota attorno a degli esseri umani, ex militari impegnati in Iraq, resi esplosivi dalle conseguenze di un trattamento sperimentale ricevuto mentre in missione, o meglio dal siero iniettato come terapia per contrastare queste conseguenze, un siero che si rivela esplosivo e detonabile mediante onde radio e che uno spietato colonnello non esita ad adoperare per eliminare dei bersagli selezionati. Si tratta di bersagli che a dire il vero non sembrano del tutto innocenti, a giudicare dalle parole del colonnello che colloquia con Broyles: le valigette che questi individui trasportano contengono dati, informazioni e immagini raccolte, che un abile montaggio ci fa ricollegare all'Osservatore, fornendoci anche l'opportunità di dare una veloce visione al contenuto di una delle valigette, che ci mostra foto del mitico Walter Bishop. E' chiaro ormai che una guerra è alle porte e le varie parti in gioco si stanno muovendo per combatterla nel miglior modo. Nel corso delle indagini, il dottor Bishop scopre che l'agente s'iniettava da un anno un siero particolare alla base del piede. Questo siero, se irradiato con onde radio ad una frequenza ben precisa, genera la cristallizzazione dell'organismo e la liberazione di una grande mole di energia che ne provoca l'esplosione. Si scopre poi che l'agente era in missione in Iraq e che era coinvolto in un progetto militare sperimentale segreto. Quindi, Peter e Olivia si recano a Baghdad per cercare i dottori che si erano occupati della realizzazione del siero. Scoprono che veniva utilizzata per neutralizzare gli effetti del gas nervino cianogeno, ma il progetto era stato chiuso a causa degli effetti collaterali (ovvero la cristallizzazione). Dopo scoprono il nome della persona che sta facendo esplodere i soldati: è il colonnello Raymond Gordon.

2X04 MOMENTUM DEFERRED - La squadra Fringe indaga su una serie di furti di teste umane da strutture criogeniche collegati ai mutaforma. Dalla scena dell'ultimo furto viene recuperato il corpo di un mutaforma: Walter Bishop scopre che nel sangue è presente una grande quantità di mercurio. Tuttavia, nel corpo dell'infermiera che aveva tentato di uccidere Olivia il sangue era normale: deducono, quindi, che il mutaforma è ancora vivo. Walter prepara un miscuglio di vermi piatti per aiutare Olivia a recuperare la memoria. Walter e Peter contattano una donna che, in passato, durante gli esperimenti di Walter, riusciva a riconoscere le persone provenienti da un altro universo. La donna si ricorda di Walter e decide di aiutarlo. Ritornati in laboratorio, le iniettano una dose di LSD. Peter suona una campana ed il suono provoca il ritorno della memoria ad Olivia, in modo violento e improvviso. Bell, durante l'incontro, l'aveva avvertita dell'arrivo de La Tempesta. Aveva disegnato un simbolo dicendo che i mutaforma stanno cercando una persona (il Leader) con quel simbolo sulla testa. Walter interviene su Olivia per aiutarla a ricordare quello che è successo nel suo incontro con William Bell e lo fa facendole ingerire un non molto gradevole frullato di vermi che le causa una crisi in cui effettivamente riemerge ciò che è accaduto. Il dialogo con Bell fa un punto della situazione di cose che già sapevamo, più o meno nel dettaglio: una guerra è in arrivo e loro hanno bisogno di qualcuno a guardia del passaggio tra i due mondi e lei è la più dotata dei bambini su cui lui e Walter hanno fatto esperimenti alcuni decenni prima. Dal mondo in cui si trova Bell, una serie di ibridi, parte organici e parte meccanici, è stato progettato per poter attraversare il varco senza conseguenze, ma aprire il varco provocherà conseguenze drammatiche perchè porterà i due universi a scontrarsi e solo uno dei due avrà la meglio. Olivia però non ci sta e non si fida dell'uomo, chiedendogli una verità che lui non ha intenzione di svelarle ancora e che verrà fuori alla fine. Le mostra però qualcos'altro, un simbolo nascosto sulla testa di un leader del quale gli ibridi sono alla ricerca, qualcuno in grado di aprire il varco tra i due mondi e per questo è vitale che sia Olivia a trovarlo prima, anche con l'aiuto di Nina Sharp. Al simbolo aggiunge il nome dell'impianto in cui si trova e la frase in greco da dire a Peter, quella che lei ha pronunciato uscendo dal coma, e la lascia andare. La situazione, purtroppo, non è facile come sembrerebbe. Olivia si reca infatti dalla Sharp per metterla al corrente, spiegandole praticamente tutto, tranne il dettaglio sul luogo in cui si trova l'uomo che gli ibridi stanno cercando, perchè interrotta da un sms di Charlie che la mette in guardia contro la Sharp, confermando timori e sospetti dell'agente. 

2X05 DREAM LOGIC - La divisione indaga sul caso di un uomo che ha attaccato con violenza il capo, credendo che fosse una mostruosa creatura dall'aspetto di un demone. Analizzando il corpo, Walter scopre un chip impiantato nel talamo, una parte del cervello che controlla i sogni. Il talamo, inoltre, regola la componente motoria: Walter suppone, quindi, che il chip venga utilizzato come controllo mentale. Broyles e Nina Sharp rivelano alla squadra il nome del ricercatore che ha impiantato i chips. L'uomo li utilizza per risolvere i problemi del sonno (come il sonnambulismo) dei suoi pazienti. Quando Olivia e Peter si recano ad interrogarlo, il dottore scopre che qualcuno ha rubato il server che conteneva tutte le informazioni sui pazienti. Mentre Olivia indaga sul furto, Walter sperimenta il chip scoprendo che esso trasmette un'enorme quantità di dati: si tratta dei sogni della persona a cui è impiantato. Dream Logic è un episodio tipico della serie, incentrato su un classico Monster of the Week, ma abile nel far procedere parallelamente le storie e le emozioni dei personaggi. Un'impostazione che è insieme punto di forza, ma anche punto debole della serie, perchè da una parte consente anche allo spettatore occasionale di seguire il telefilm senza dover necessariamente guardare ogni singolo episodio, ma dall'altra rischia di non soddisfare completamente nè chi si avvicina alla serie saltuariamente, nè il pubblico più affezionato, che vorrebbe maggiori dettagli sul quadro generale: la storia è lì, si percepisce, si intuisce e si immagina, ma non si riesce a mettere a fuoco, se non in piccoli dettagli secondari. Anche in questo caso, l'indagine sui brutali omicidi dovuti a delle inquietanti visioni causate dalla fusione tra realtà ed incubo, indotta da una cure sperimentale per l'insonnia attraverso l'impianto di un chip nel cervello, si segue con piacere ed è ben costruita dal regista Paul A. Edwards (uno dei fedelissimi del gruppo di Abrams dai tempi di Lost).



2X06 EARTHLING - La divisione è chiamata ad indagare sull'inspiegabile disintegrazione di un uomo in cenere. L'agente Broyles è particolarmente interessato al caso dato che in passato aveva indagato su morti avvenute in modo analogo. Le vittime si erano recate tutte in ospedale prima della morte. Le indagini portano all'identificazione di un sospetto, già soggetto ad un'indagine internazionale condotta dal governo russo. E' apprezzabile il tentativo di dar spazio al personaggio di Lance Reddick, permettendo all'attore di donare ulteriori sfumature all'agente che comanda la squadra, affrontando un caso che aveva lasciato un segno nel suo passato. Ed è infatti proprio lui ad essere protagonista della scena più bella della puntata, che ci rivela per la prima volta un lato umano di Broyles, coinvolto nel gioco di un bambino mentre impegnato a studiare i suoi appunti al ristorante. Nel vederlo giocare con il ragazzino che inizia a scimmiottare i suoi movimenti, non possiamo non riflettere su come gli autori riescano sempre a trovare lo spunto giusto per elevare il livello della serie anche in episodi minori e meno riusciti. Efficaci anche gli effetti visivi, su tutti quello dei colpi polverizzati dall'entità su cui la squadra Fringe è impegnata ad indagare in Earthling, un'ombra capace di tramutare in cenere i corpi delle sue vittime attraverso una intensa scarica di energia, assorbendo le radiazioni del corpo umano.


2X07 OF HUMAN ACTION - Il figlio di uno scienziato della Massive Dynamic, Tyler Carson, è stato rapito e tenuto in ostaggio a New York. Quando la polizia riesce ad individuare l'auto dei rapitori e prova a salvare il ragazzo, qualcosa spinge i poliziotti ad uccidersi a vicenda. Walter suppone che uno dei rapitori utilizzi l'ipnosi per costringere le persone a fare ciò che lui vuole. Peter ricorda che l'ipnosi non forza un'azione, ma la suggestiona; Walter, allora, pensa al controllo mentale. La divisione individua i rapitori e si prepara alla cattura munendosi di cuffie per la protezione dal controllo mentale; uno dei rapitori però si uccide, mentre l'altro rimane ferito rivelando che è Tyler che controlla le persone. Nel frattempo quest'ultimo prende Peter in ostaggio dato che ha bisogno di un autista. Alla Massive Dynamic il padre spiega che sta lavorando ad un sistema per pilotare gli aerei usando la mente e pensa che il figlio abbia assunto delle sostanze che stava testando. E' il tipico episodio da monster of the week, dedicato alle indagini su un rapimento condito dal controllo mentale con cui i fuggitivi costringono coloro i quali si mettono sulla loro strana ad uccidersi. Non si tratta di un episodio che può figurare tra i migliori della serie, nonostante alcune buone trovate dei due autori Robert Chiappetta e Glen Whitman (al loro secondo episodio dopo Ability della prima serie) ed un discreto ritmo dato dalla regia di Joe Chappelle, e concede accenni di continuity agli fans affezionati grazie alla presenza estesa della Massive Dynamics e di Nina Sharp. Invece, la conversazione telematica tra la Sharp e William Bell che ci mostra come i due siano ancora in contatto e come lo scienziato segua a distanza l'andamento dei progetti in corso.


fonti: www.movieplayer.it e WikiPedia

domenica 27 maggio 2012

Anche Megan Gale sul 'red carpet' del Festival di Cannes

Giunonica e simpatica come sempre: Red carpet anche per la top model Megan Gale per la presentazione del film "Mud" al Festival di Cannes. Baci al pubblico che apprezza il gesto, meno l'acconciatura che ha lasciato perplessi gli estimatori dell'ex storica testimonial Vodafone con la pettinatura dalla quale spuntano le corna (da LaPresse)
Nata il 7 agosto 1975 a Perth, in Australia, Megan tenta la fortuna all'età di diciotto anni con un concorso di bellezza che le permette di debuttare con varie apparizioni pubblicitarie prima di rappresentare delle rinomate case di moda italiane, come Gianfranco Ferré, Genny e Gai Mattiolo.
Megan interessa anche creatori australiani come Colette Dinnigan, Kirrily Johnston, Lisa Ho, Willow e Alexy Perry. Nel 2006 Megan Gale, che lavora tra l'altro come presentatrice televisiva ( ha partecipato tra l'altro a una trasmissione per Nine Network) fa le prime prove come attrice, comparendo nel film americano Stealth – Arma suprema di Rob Cohen, con Jessica Biel e Josh Lucas. Nel 2005, Megan Gale annuncia il ritiro dalle passerelle, ma non abbandona completamente la sua attività di modella, visto che nel 2011 diventa ambasciatrice della marca L'Oréal.
fonte:http://www.repubblica.it/persone/2012/05/27/foto/megan_gale_meglio_i_baci_che_i_capelli-36002693/1/
imagebam.com Image and video hosting by TinyPic

venerdì 25 maggio 2012

Luoghi da visitare: AUSTRALIA (da IlTurista.info)

L'Australia si può considerare come la più grande isola al mondo e il più piccolo e pianeggiante continente. È una delle nazioni più urbanizzate della Terra e il 70% della popolazione vive nelle 10 città più grandi. La maniera giusta per visitare l’Australia dipende solo dal tempo che si intende spendere. Per chi non può trattenersi a lungo periodo nel Paese oceanico, conviene prendere i voli interni, i quali consentono di raggiungere in tempi brevi le principali mete turistiche. Con un po’ di tempo in più a disposizione, l’Australia si presta a meravigliosi itinerari in treno o in macchina, vista la sua ineccepibile e funzionale rete ferroviaria e stradale. Ma cosa cattura la fantasia del viaggiatore del mondo quando vola verso l'Australia? È forse il fascino della roccia infuocata di Uluru? Potrebbe essere la bellezza che la natura ha verniciato su questa grande terra, con i relativi antichissimi affioramenti rocciosi e le cascate spettacolari. Oppure l’emozione di vedere i canguri saltare tra i cespugli o semplicemente il fatto di ritrovarsi a testa giù down-under come giustamente dicono gli aussie, il popolo australiano. Qualunque sia il motivo, è indubbio che l’Australia rappresenti uno dei posti più intriganti da visitare di tutta la Terra. 
Con più di duemila isole, con più parchi nazionali di qualunque altro Paese al mondo e con tutte le sue meraviglie naturali, l’Australia non appare davvero il più piccolo continente del mondo, e siate sicuri che una vacanza sulla terra rossa del suolo australiano vi aprirà orizzonti infiniti sui vostri sentieri della memoria e della nostalgia. Questo fascino rende davvero l'Australia la meta ideale per i viaggi di nozze e il viaggio di una vita per l'intera famiglia. Potete arrivare a Sidney, Perth, a Darwin, Melbourne, Adelaide o ad Alice Spring. Ovunque il vostro percorso vi farà toccare il suolo australiano avvertirete la sensazione di trovarvi in un posto unico al mondo e di stare per intraprendere un viaggio del cuore e dell’anima. La cultura aborigena è una delle più antiche al mondo e può vantare almeno 40.000 anni di storia e tradizione tramandati da generazione in generazione con la consapevolezza di custodire un tesoro prezioso. Il visitatore potrà accostarsi a questa cultura così diversa ed affascinante per scoprire il 'tempo del sogno' aborigeno. Osservare un artista aborigeno che dipinge il proprio 'dream' su una tela adagiata sul terreno con le dita intinte nei colori ocra, nero e rosso tipici della propria terra, assistere alla danza di corpi dipinti con disegni che odorano di storia antica, ascoltare le storie dei Padri di terre sacre, perdersi nel suono viscerale di un didgeridoo, sono esperienze che aprono la mente e il cuore. Per vedere da vicino gli albori di questa cultura, potrete visitare uno dei tanti siti di arte aborigena nel Red Centre o Arnhem Land nel Northern Territory, nel Coorong National Park nel South Australia, o a Laura nel Queensland, o ancora nel Wilderness Park nel Western Australia.


Gli europei scoprirono l'Australia nel XIX secolo: ai navigatori portoghesi seguirono gli esploratori olandesi e l'intraprendente corsaro inglese William Dampier. Il capitano James Cook nel 1770 navigò lungo la costa orientale per tutta la sua lunghezza, facendo tappa a Botany Bay. Dopo aver doppiato Capo York, dichiarò il continente possedimento britannico e gli diede il nome di New South Wales (Nuovo Galles Meridionale). Nel 1779 Joseph Banks (un naturalista che viaggiava con Cook) suggerì che la Gran Bretagna avrebbe potuto risolvere i problemi di sovraffollamento delle sue prigioni trasferendo i detenuti nel New South Wales. Nel 1787 la Prima Flotta salpò per Botany Bay al comando del capitano Arthur Phillip, che sarebbe divenuto il primo governatore della colonia. La flotta era composta da 11 navi con a bordo 750 detenuti tra maschi e femmine, quattro compagnie di fanti di marina e provviste sufficienti per due anni. Phillip arrivò a Botany Bay il 26 gennaio 1788, ma ben presto si trasferì a Sydney Cove dove c'erano terra e acqua migliori. Il New South Wales era un luogo aspro e terribile per i nuovi arrivati e la minaccia di morte per inedia continuò a pendere sul capo della colonia per almeno 16 anni. 
Nei decenni successivi anche i liberi cittadini cominciarono a essere attratti dall'Australia, ma fu la scoperta dell'oro, negli anni '50 del XIX secolo, a cambiare il volto della colonia. L'enorme afflusso di immigranti e la scoperta di numerosi e abbondanti giacimenti diedero una grande spinta all'economia e modificarono la struttura sociale coloniale in modo irreversibile. Gli aborigeni vennero spietatamente cacciati dalle proprie terre man mano che i nuovi coloni le requisivano per coltivarle o per scavare miniere. La rivoluzione industriale in Inghilterra aveva bisogno di materie prime e le risorse minerarie e agricole dell'Australia si espandevano per soddisfare la crescente domanda. L'Australia divenne una nazione quando le colonie, separandosi dalla madrepatria, si unirono in federazione il 1° gennaio 1901 (molti legami giuridici e culturali con l'Inghilterra tuttavia sopravvissero). Le truppe australiane combatterono fianco a fianco con quelle britanniche nella guerra boera e nelle due guerre mondiali, ma l'intervento statunitense a protezione dell'Australia contro l'invasione giapponese durante la seconda guerra mondiale segnò il progressivo allontanamento dalla Gran Bretagna e l'intensificarsi delle relazioni con gli USA. Il flusso migratorio del secondo dopoguerra portò un'ondata di immigranti europei, molti dei quali non britannici; da allora in poi il contributo degli immigrati è diventato notevolissimo e ha vivacizzato e allargato gli orizzonti del paese.


L'Australia possiede una ricca eredità artistica e una palpitante scena artistica contemporanea. Le incisioni e le pitture rupestri aborigene risalgono ad almeno 30.000 anni fa. I coloni europei cominciarono a produrre forme d'arte tipicamente australiane verso la fine del XIX secolo. Gli artisti australiani della metà del XX secolo sono state figure di importanza mondiale (Sidney Nolan, Arthur Boyd, Patrick White) e tra quelli più recenti ricordiamo eccellenti pittori (Brett Whiteley, Fred Williams), scrittori (Peter Carey, Thomas Keneally), cantanti lirici (Joan Sutherland), registi cinematografici (Peter Weir, Bruce Beresford, George Miller, Gillian Armstrong), attori (Mel Gibson, Nicole Kidman), comici (Barry Humphries), ballerini (Graeme Murphy, Paul Mercurio) e musicisti pop (Nick Cave, INXS, Midnight Oil, Silverchair). Lo sport, invece, per gli australiani è una vera e propria religione, loro sono campioni nel cricket, nel rugby, nel nuoto e nel ciclismo. Tra gli altri sport più apprezzati ci sono la pallacanestro, la motonautica, il calcio e l'Aussie Rules, uno sport esclusivamente australiano, simile al football gaelico.
FONTI: http://www.lonelyplanetitalia.it/destinazioni/oceania/australia/informazioni/ - www.traccediviaggi.it (foto) e http://www.ilturista.info/guide.php?cat1=9&cat2=1&lan=ita#.T7-1hLB1C68

Miss Bikini Usa a caccia della sua degna erede (da Repubblica D)


La Miss Bikini 2011, ovvero Alyssa Campanella, è stata accolta come una regina dalle partecipanti alla sfilata beach-wear organizzata all'interno del concorso '' Miss Usa 2012 ''. In bikini, curve da urlo e cappello bianco, Alyssa ha raccontato la sua avventura alle giovani bellezze mozzafiato che sognano di indossare a loro volta la corona e ha fatto vedere loro come sfilare in modo elegante sulla passerella. Questi dodici mesi sono stati un'avventura esaltante per la bellezza 'da capogiro' Alyssa che ha girato gli States partecipando a molti eventi. E molte ragazze sognano di vivere la stessa avventura. La selezione di Miss Usa comprende innumerevoli categorie e prove. Ma la selezione in bikini è una delle più severe. Anche se negli ultimi anni ha subito critiche perché giudicata superata visto che oggi le giovani donne hanno ben altri valori. Ma non ditelo a Miss Virginia, Miss Carolina & socie: loro sono felici così.
fonte: http://d.repubblica.it/rubriche/people-gossip/2012/05/25/foto/miss_bikini-1047695/3/#media
Image and video hosting by TinyPic imagebam.com Image and video hosting by TinyPic imagebam.com

mercoledì 23 maggio 2012

Inseminazione gratis per coppie omosessuali in Inghilterra

Le coppie gay potrebbero avere il diritto al trattamento di inseminazione artificiale gratis, anche se non sono stati diagnosticati problemi di fertilità. Questa la discussa proposta contenuta in una bozza di linee-guida del National Institute for Health and Clinical Excellence (Nice) britannico. Il Nice, inoltre, dice che le coppie che non hanno gravidanza dopo 6 tentativi con donatori di seme dovrebbero sottoporsi a ulteriori analisi e alla Fiv (fecondazione in vitro) e che gli uomini omosessuali dovrebbero poter scegliere una madre surrogato. Si tratta della prima volta che potrebbero essere concessi trattamenti di fertilità gratuiti alle coppie gay da parte del Servizio Sanitario Nazionale dell'Inghilterra...(CONTINUA)
fonte: http://salute.agi.it/primapagina/notizie/201205231340-hpg-rsa1029-fecondazione_gb_proposta_inseminazione_gratis_per_coppie_gay

lunedì 21 maggio 2012

Chrome diventa primo browser al mondo grazie al Sud Africa

La news va presa con le pinze, in quanto la statistica sui browser non è una scienza esatta. Comunque, per la prima volta, il browser di Google supera tutti gli altri. A certificarlo è Statcounter, che riporta come nella settimana che va dal 14 al 20 maggio 2012 gli utenti globali di Chrome abbiano superato quelli dei browser rivali Explorer e Firefox. A leggere i numeri, la realtà parrebbe diversa: anche se Chrome negli ultimi tempi ha superato Explorer, quest'ultimo è ancora il browser più utilizzato in Nord America, con il 38 per cento degli utenti, contro il 25 per cento di Chrome. E in Europa la situazione non è molto diversa, con un'aggravante. Anzitutto, nel vecchio continente Chrome supera Explorer solo di un punto percentuale. E poi, Firefox sorpassa entrambi. Scenario simile in Africa, con Mozilla che surclassa i concorrenti, mentre in Oceania Explorer è in testa rispetto a Chrome. Tuttavia, ci sono ancora due zone del mondo da valutare, e una delle due fa pendere decisamente la bilancia dalla parte di Google. In Asia Microsoft non subisce danni e anzi, Explorer mantiene numeri eccellenti - in Giappone ha il 50% del mercato, mentre in Cina e Corea è leader indiscusso, registrando il 75% del traffico complessivo. Solo in India Chrome è in buon vantaggio.
Google ha lavorato meglio degli altri sull’interfaccia utente, ad oggi la più pulita e funzionale. Non bisogna poi sottovalutare la grande forza di G+ a livello di integrazione fra i servizi Web, soprattutto quelli di casa sua.  Utilizzare Chrome come browser predefinito significa disporre di un ambiente più correlato e quindi più dinamico per navigare fra tutte le principali risorse della grande G: i segnalibri di Chrome, ad esempio, possono essere sincronizzati in modo molto semplice con quelli di Android. Microsoft non ha per il momento commentato la notizia, e potrebbe anche decidere di non calcare i toni. Sia perché altre fonti continuano a indicare che Explorer è ancora saldamente al comando, sia perché tutti gli sforzi sono ora concentrati sul debutto di Internet Explorer 10, il browser che verrà “allegato” al nuovo Windows 8 e che, secondo le ultime indiscrezioni, potrebbe essere l’unico a essere supportato nativamente dal nuovo sistema operativo sui tablet, sia in versione desktop che Metro.
fonti:http://www.repubblica.it/tecnologia/2012/05/21/news/chrome_primo_browser_al_mondo_la_differenza_la_fa_il_sudamerica-35634032/ e http://blog.panorama.it/hitechescienza/2012/05/21/google-chrome-storico-sorpasso-a-explorer/

domenica 20 maggio 2012

Luoghi da visitare: SIENA (da ToscanaViva.com)

Questo 'piccolo gioiellino' della Toscana sorge sui colli delimitati dal corso dei fiumi Arbia ed Elsa, nell'area geografica segnata a settentrione dalle colline del Chianti con i centri di Monteriggioni e San Gimignano, ad oriente dalla Val di Chiana con Arezzo, a Meridione, dalle Crete senesi con Montalcino e Montepulciano e ad occidente dalle Colline Metallifere. Benchè la leggenda proponga come fondatore della città il figlio di Remo, della gens Julia, Senio, e con ciò si possa giustificare il simbolo araldico di Siena rappresentato da una lupa romana, è più probabile che l'area fosse abitata già in epoca etrusca. Il centro di Sena Julia, viene storicamente individuato con certezza soltanto intorno al I secolo a.C, quando un avamposto militare di Roma nasce a difesa delle strade che dall'Urbe portavano verso settentrione. Dopo la caduta dell'impero di Roma e l'occupazione dei Longobardi avvenuta nel VI secolo d.C., Siena rimane lungo il percorso della via francigena, una tappa privilegiata per tutti coloro che volevano spostarsi longitudinalmente nella penisola italiana per pellegrinaggio od affari. È possibile che, in qualche modo, la sua posizione gli sia valsa addirittura la scelta della Chiesa di istituirla nel VII secolo sede vescovile, e gli abbia quindi garantito quello sviluppo economico e culturale che porterà Siena a proclamarsi libero comune nel X secolo d.C.


Nei decenni a seguire, Siena diventa centro di attività mercantili e soprattutto finanziarie, fin quando, il crescente peso politico che andava sviluppando sul resto della Toscana, non ne determina lo scontro con Firenze.Dopo la vittoria dei ghibellini nel 1260 d.C. a Montaperti, Siena deve cedere le armi nove anni più tardi ai guelfi nella battaglia di Colle di Val d'Elsa, di fronte a Carlo d'Angio e l'esercito fiorentino. La guida della città viene affidata ad un'assemblea eletta dalle classi più ricche, noto come "Consiglio dei Nove" fino al 1355 d.C. Durante questa fase della storia senese, vengono eretti tutti i principali edifici pubblici, dal Palazzo del Comune con la Torre del Mangia al Duomo, viene creata l'Università e si afferma non solo in Toscana, ma in tutt' Italia la scuola della pittura senese che vedrà come suoi massimi esponenti, dopo Guido da Siena, Duccio di Buoninsegna, Simone Martini, Ambrogio e Pietro Lorenzetti. 


Nota in tutto il mondo e cuore della città di Siena è la medievale Piazza del Campo, oggi celebre per il Palio dell’Assunta ed un tempo luogo di ritrovo per l’intera cittadinanza che vi giungeva per assistere agli spettacoli ed alle giostre medievali. Qui si potranno visitare il Museo Civico all’interno del Palazzo Pubblico oggi sede del comune, la Torre del Mangia, che offre una vista panoramica sulla città con i suoi 87 metri di altezza e la Fonte Gaia. Nelle immediate adiacenze di Piazza del Campo si possono visitare le Logge del Papa e Palazzo Piccolomini, oggi sede dell’archivio di Stato, entrambi rappresentativi dell’architettura rinascimentale a Siena. Prendendo per Banchi di Sotto e svoltando poi a destra per Via dei Pellegrini, si raggiunge Piazza del Duomo con la struttura romanico-gotica del Palazzo Arcivescovile, caratterizzata dalla vetrata del coro di Duccio di Buonainsegna e all’interno del quale si può visitare la Libreria Piccolomini. Lasciando Piazza del Duomo e prendendo poi per Via Fontebranda, si arriva all’omonima Fontana tra la più belle ed antiche della città.


sabato 19 maggio 2012

Le star riprendono i loro piedi e condividono le foto su Twitter (da Repubblica D)

Ecco a voi l'ultima ossessione hollywoodiana, ovvero rivolgere in basso la fotocamera e ritrarre le proprie scarpe per condividere attraverso i social network gli accessori più desiderati dalle donne. Esistono i foodie ed esistono i footie. Se i primi fanno a gara per postare l'ultima ricetta preparata, gli ultimi si divertono a ritrarre le loro estremità, variamente calzate. E' questa l'ultima mania di Hollywood: fotografare piedi (preferibilmente i propri, ma non è una regola cruciale) e divulgarli on line. Il risultato? Scarpe, sandali, sneakers diventano protagonisti dei profili twitter delle star, che condividono con il mondo virtuale la loro (a volte insana) passione per le calzature...(CONTINUA)
(a cura di martina marchiorello da Repubblica D)
fonte: http://d.repubblica.it/rubriche/people-gossip/2012/05/18/foto/dive_scarpe-1032686/1/
Image and video hosting by TinyPicimagebam.com imagebam.com

venerdì 18 maggio 2012

Luoghi da visitare: NORVEGIA (da LonelyPlanetItaly)


La geografica vastità di questa nazione scandinava è una sorpresa per tanti turisti che considerano la Norvegia come un unico monolite di ghiaccio. Invece, al sud temperato si possono trovare campagne ondulate, foreste incantevoli e spiagge soleggiate e spettacolari fiordi occidentali. A Nord del Circolo Polare Artico la popolazione si fa meno numerosa, gli orizzonti si allargano e la temperatura si abbassa. Si passa dagli scogli che toccano il cielo a vaste foreste boreali e a sterili penisole senza neanche un albero. Gli avventurieri possono spingersi più a nord, all'arcipelago Svalbard, dove foche, trichechi e orsi polari prendono il sole sui banchi di ghiaccio. Non sorprende che la Norvegia salvaguardi le sue meraviglie naturali e mantenga una identità indipendente all'interno d'Europa. La Norvegia ha migliaia di km di piste da sci di fondo e numerose località dove si può praticare lo sci da discesa, tra cui la zona di Holmenkollen nella periferia di Oslo, Geilo, Lillehammer e la circostante regione di Gudbrandsdalen. Se si vuole sciare in estate, si può andare nei ghiacciai nei pressi di Finse, Stryn o delle montagne di Jotunheimen.
Le grandi zone selvagge del paese permettono di praticare alpinismo ad Åndalsnes, birdwatching nelle isole Lofoten di Røst e Værøy, e arrampicate su ghiaccio a Nigardsbreen, nei pressi di Sogndal. Altri luoghi adatti alle escursioni a piedi sono le montagne di Jotunheimen e Rondane nonché l'altopiano di Hardanger. Si possono anche praticare la pesca di mare e d'acqua dolce. L'architettura della Norvegia è celebre per le caratteristiche chiese in legno - tra i più antichi edifici in legno sulla terra - che risalgono in parte all'era vichinga e in parte alla prima era cristiana (XI secolo). La Norvegia conserva molte delle sue tradizioni culturali e non è raro vedere persone che indossano elaborati costumi popolari ai matrimoni e in altre giornate di festa. Anche balli, canti e racconti tradizionali (che spesso hanno per protagonisti i troll) sono largamente diffusi, e sono norvegesi una serie di artisti tra cui il pittore Edvard Munch, il compositore Edvard Grieg, lo scultore Gustav Vigeland e il drammaturgo Henrik Ibsen. 


La Norvegia vanta anche tre vincitori del premio Nobel per la letteratura: Bjornstjerne Bjornson, Sigrid Undset e Knud Hamsun. I piatti tipici norvegesi comprendono 'laks' (salmone alla griglia o affumicato), 'reker' (gamberi bolliti) e 'torsk' (merluzzo). Diffuso nel periodo natalizio è il 'lutefisk' (merluzzo essiccato e reso quasi gelatinoso con un particolare processo di macerazione), che è sicuramente una ricetta importata dall'estero. Durante la prima colazione vengono spesso serviti un formaggio di capra dolce e scuro chiamato 'geitost' e delle aringhe in salamoia. Gli alcolici sono difficili da trovare in alcune comunità rurali dove di norma sono proibiti.
La Norvegia occupa la parte occidentale della Penisola Scandinava e confina con Svezia, Finlandia e Russia. È caratterizzata da una lunga linea costiera costellata di fiordi e un interno montagnoso coperto da alcuni dei più grandi ghiacciai d'Europa. Più di cinquecento chilometri quadrati della Norvegia si trovano a nord del Circolo Polare Artico, ma la costa occidentale in genere non ghiaccia mai grazie alla calda corrente del Golfo. Soltanto il 3 per cento del territorio norvegese è coltivabile. Oltre il 27 per cento è coperto da foreste, anche se sono sempre più danneggiate dalle piogge acide provocate dagli agenti inquinanti utilizzati da Russia, Germania e Gran Bretagna. La fauna locale comprende renne, lupi e lemming. Molti dei 30.000 Lapponi che vivono in Norvegia conducono la loro tradizionale vita nomade allevando le renne nelle estreme regioni settentrionali. 


La scarsità di terre coltivabili ha costretto i norvegesi a guardare al mare come fonte di sostentamento e la pesca commerciale gioca un ruolo importante sia nell'economia sia nel tessuto sociale del Paese. Le zone costiere della Norvegia hanno un clima sorprendentemente temperato grazie alla corrente del Golfo, ma nelle regioni montuose dell'interno gli estremi climatici sono più marcati e gli altipiani settentrionali presentano condizioni climatiche di tipo artico. Il periodo migliore va da maggio a settembre, mentre i mesi peggiori sono quelli compresi tra novembre e marzo, quando le temperature medie scendono al di sotto dello zero. Il cosiddetto sole di mezzanotte, quando il sole non tramonta mai, si può osservare dal 13 maggio al 29 luglio a Capo Nord e dal 28 maggio al 14 luglio nelle isole Lofoten. Persino nella Norvegia meridionale il cielo resta chiaro dalle 4 alle 23 in estate. Al contrario, nelle regioni settentrionali il sole non sorge dalla fine di novembre alla fine di gennaio...(CONTINUA)
fonte: http://www.lonelyplanetitalia.it/destinazioni/europa/norvegia/ambiente/

giovedì 17 maggio 2012

Riassunto FRINGE 1X13, 1X14, 1X5, 1X16 (da DimensioneTv.com)

 
1X13 THE TRANSFORMATION - Un uomo si sente male mentre è in aereo, perde sangue dal naso, si alza, va in bagno e si controlla le  pupille, dopodichè si reca dalla hostess e le chiede di procurargli tutti i tranquillanti che può. Lei pensa sia matto e avverte il comandante , intanto l’uomo va in bagno e succede qualcosa di strano… si sentono delle urla e improvvisamente qualcosa sfonda la porta e mangia i passeggeri. Dopo vediamo che il team guidato da Olivia arriva per controllare i resti di un aereo, caduto, in cui a bordo c’era uno strano essere, un mostro con delle spine sulla schiena. Dalle prime indagini sul corpo, si scopre che l’uomo è Marshall Bowman, un uomo che Olivia ricorda di aver visto insieme a Scott (Mark Valley) e ad un altro uomo, tutti e tre parlavano di uno stranmo virus che poteva modificare il DNA umano. L’FBi riesce a rintracciare il terzo uomo, Hicks, e cerca di convincerlo a confessare e ad aiutarla nelle indagini, l’uomo cede quando capisce che anche lui è stato infettato e si sta trasformando, l’unica cosa che ricorda è che il virus gli è stato venduto da un certo Conrad. Walter riesce a frenare la trasformazione con un’iniezione che lo manda in coma farmacologico. Quando Olivia chiede di riesumare l'agente Scott per verificare l'esistenza di un disco anche nel suo corpo, Broyles la porta alla Massive Dynamics, dove le viene mostrato il corpo di Scott: è morto, ma lo tengono in sospensione per evitare che si perdano i dati contenuti nel disco presente nella sua mano. Da quel poco che si è riuscito a recuperare del disco, sembra che Scott facesse parte di una cellula di bio-terroristi. 
1X14 ABILITY - L'incipit della puntata è dedicato a Mr Jones ed alla sua evasione avvenuta il giorno stesso del rapimento di Olivia; un breve montaggio di scene che serve a rinfrescare la memoria su un personaggio che ormai sappiamo essere fondamentale per la serie e subito veniamo portati a due settimane dopo la sua evasione dal carcere tedesco in cui era rinchiuso: Olivia si trova al laboratorio di Bishop e discute con lo scienziato e Peter delle circostanze dell'evasione. Tutti gli indizi vanno pensare che possa aver usato un'invenzione di Bishop rubata da Loeb per fuggire, e noi sappiamo che è così, e proprio Walter spiega di come siano necessarie settimane di decompressione in una camera iperbarica dopo aver usato il dispositivo, che smaterializza l'organismo e lo ricompone in un altro luogo. Insomma si tratta di un teletrasportatore. E infatti è proprio da una camera iperbarica che vediamo uscire l'uomo poco dopo: Mr Jones è ufficialmente tornato in azione, ed ha qualcosa di grosso in mente. Questo ci porta subito al caso della settimana, che prende le mosse da un uomo morto per soffocamento a causa della chiusura degli orifizi del volto. L'uomo, un edicolante, riceve una banconota da un cliente e subito dopo occhi, narici e bocca vengono ricoperti da una crescita anomala della pelle, che di fatto finisce per impedirgli di respirare e quindi ne causa la morte. E' una reazione provocata da una polvere diffusa proprio attraverso la banconota ricevuta dall'uomo, ma l'omicidio ed il caso sono funzionali alla vera missione di Jones: recrutare Olivia nella ZFT, l'organizzazione che già sappiamo essere collegata a molti degli strani fenomeni su cui il gruppo ha indagato. Un'intuizione di Olivia ci permette di scoprire che la sigla in realtà si riferisce ad un libro, mai pubblicato ufficialmente, che rappresenta il manifesto del gruppo. Un testo il cui titolo è Zerstorung durch Fortschritte der Technologie (ovvero Distruzione tramite il progresso tecnologico) e che riescono a reperire grazie ad una delle preziose e sempre più stupefacenti conoscenze di Peter, un libraio specializzato in compravendita di testi rari, nonchè esperto del settore. Il testo è chiaro nel farci capire le convinzioni del gruppo: la nostra realtà è solo una di tante e loro hanno scoperto il modo per viaggiare tra queste diverse realtà. Purtroppo gli aspetti negativi di questi viaggi sono irreversibili sia nel nostro mondo che negli altri e scatenano una serie di eventi innaturali, inizialmente difficili da notare, che conducono ad un inevitabile risultato: solo uno dei mondi potrà sopravvivere.
1X15 INNER CHILD - Nel corso delle operazioni per la demolizione di un vecchio edificio, viene ritrovato un misterioso bambino, sigillato in una cavità sotterranea, apparentemente da diversi anni, che immediatamente suscita l'interesse dell'unità Fringe. Contemporaneamente un serial killer, a cui già in passato l'unità Fringe si è interessata, chiamato l’Artista, ritorna ad uccidere. Il bambino, curato in ospedale, non dice una parola, ma con Olivia (Anna Torv) sembra prendersi in simpatia, tanto da spingersi a scrivere un nome su un foglio di carta: Olivia pensa sia il suo nome, ma in poco tempo scoprirà che si tratta il nome della prossima vittima dell'"artista". Intanto, Walter Bishop (John Noble) teorizza che in realtà il bambino potrebbe essere un uomo anziano, semplicemente le condizioni ambientali (sigillato sotto terra) non l'hanno fatto crescere normalmente. Inoltre ipotizza che, dato che ha vissuto sotto terra per tutto quel tempo e visto che è ipersensibile a luce e suoni, potrebbe essere sensibile anche alle emozioni, ai sentimenti e alle intenzioni della gente. Così riuscirebbe ad intuire le vittime del serial killer. Olivia cerca così di entrare più in contatto possibile con il bambino e riesce persino a farsi disegnare un identikit dell'assassino. Grazie anche a un'intuizione del sempre brillante Peter, si riesce a capire che l'uomo è entrato in contatto con un mattatoio, così viene facilmente individuato il suo nome. Mentre si procede all'arresto il killer tenta di fuggire ma viene inseguito e ferito mortalmente da Olivia. Alla fine dell'episodio la CIA reclama la custodia del bambino, ma Olivia, con l'aiuto di Broyles, riesce a simulare una sua fuga: in realtà viene dato alle cure della dottoressa Winick (che lo stava assistendo in ospedale) affinché lo conduca non in un istituto, ma in una nuova casa.
1X16 - UNLEASHED - Quando degli attivisti per i diritti degli animali saccheggiano e mettono a soqquadro un laboratorio, accidentalmente fanno scappare una pericolosa bestia che ricorda la figura di una chimera. L'animale è un prodotto artificiale del laboratorio e ha un allarmante appetito carnivoro. Walter Bishop ha dei forti sospetti che le sue ricerche fatte prima di essere ricoverato nell'ospedale psichiatrico abbiano senz'altro contribuito a dar vita a quell'animale. Intanto, il pericolosissimo animale continua a lasciare una sanguinosa scia di vittime e di corpi mutilati, in alcuni dei quali inocula le sue larve. Charlie riesce fortunatamente a sopravvivere a un faccia a faccia con la bestia, tuttavia il suo corpo è stato contaminato dalle larve. Ora Peter Bishop, Olivia Dunham e Walter si devono affrettare per trovare una sorta di antidoto prima che per Charlie sia troppo tardi. L'unica maniera per farlo è catturare la bestia e ottenere un campione del suo sangue. Così Olivia, Peter e lo stesso Walter (che si ritiene responsabile per aver anche lui studiato la creazione della creatura in passato) si mettono a caccia nelle fogne, luogo che sembra preferito dalla creatura. L'attirano con uno stratagemma e mentre Walter tenta da solo di affrontarla sacrificandosi, Olivia e Peter riescono ad intervenire per tempo uccidendola a colpi di pistola.



Il look di Gisele Bundchen a San Paolo del Brasile (Repubblica D)


Siamo abituati da sempre a vederla stupenda, sulle passerelle di moda così come sui red carpet più glamour e fashion. Ma questa volta, all'inaugurazione di un negozio di intimo a San Paolo del Brasile, la supermodella della 'scuderia' di ''Victoria's Secret'' Gisele Bundchen sembra volersi assicurare che le sue immagini 'mozzafiato' all'evento non passino inosservate: e così sfoggia una camicia di pizzo trasparente 'da capogiro' che fa vedere il reggiseno lasciando così molto poco all'immaginazione. Una mise che negli ultimi tempi sembra piacere molto alle celebrità: e quando la azzarda una donna di classe e con un fisico da urlo come Gisele, l'effetto è forte senza essere volgare.
Gisele Bündchen nasce il 20 luglio 1980 a Horizontina, in Brasile, da mamma e papà tedeschi; il padre, Valdir Bündchen, è un docente universitario mentre la mamma, Vânia Nonnenmacher, una banchiera. A quattordici anni insieme a due delle sue cinque sorelle e ad alcune amiche frequenta un corso di portamento in vista del tradizionale ballo delle debuttanti. Alla fine del corso è prevista una gita a San Paolo do Brazil per tutte le ragazze del corso. Nel corso dell'escursione in un viale della metropoli, un talent-scout di un'agenzia di fotomodelle che stava aspettando le ragazze trovò Gisele particolarmente bella e la invitò a presentarsi al più presto presso la sua agenzia.
fonte: http://d.repubblica.it/rubriche/people-gossip/2012/05/16/foto/gisele_look-1026750/1/ e WikiPedia
imagebam.com imagebam.com imagebam.com

lunedì 14 maggio 2012

Vanessa e Stella Hudgens nei panni di due simpatiche ''paparazze'' (da Repubblica)



Una è l'incantevole e giovanissima Vanessa Hudgens; invece, l'altra è l'altrettanto stupenda sorella. Sempre sotto i flash dei foto-reporter e dei paparazzi, le due ragazze hanno approfittato per dare spettacolo a Los Angeles (Stati Uniti) proprio davanti ai paparazzi. Le due ragazze si sono trasformate in fotografi simulando un set in versione "gossip". Lo stesso di cui sono spesso protagoniste...



Vanessa Hudgens è nata in California a Salinas il 14 dicembre del 1988; è cresciuta a San Diego. Figlia di Greg Hudgens e Gina Guangco, ha una sorella più piccola, di nome Stella. La Hudgens ha iniziato la sua carriera artistica precocemente in uno spot commerciale. All'età di 8anni ha preso parte al musical ''Il Mago di Oz'', in cui ha interpretato la parte di un Munchkin.



Vanessa fece il suo esordio nel discusso filmdi stampo adolescenziale ''Thirteen, 13 anni'', nel ruolo di Noel, e nel 2004 appare nella pellicola estiva ''Thunderbirds'', nel ruolo di Tin-Tin. Le sue apparizioni televisive comprendono ruoli in Quintuplets, Still Standing, The Brothers Garcia e Zack e Cody al Grand Hotel, interpretando Corrie, una compagna di classe di Maddie e London. L'attrice è anche apparsa nella serie tv ''Drake e Josh'' nei panni della ragazza di Drake, ovvero Rebecca.
foto Lapresse
fonte: http://www.repubblica.it/persone/2012/05/13/foto/le_sorelle_hudgen_versione_paparazze-35042987/1/

imagebam.com imagebam.com